Dimagrire senza dieta è possibile? Ecco alcune strategie per perdere peso senza fatica

celebrating scale woman

Vorreste perdere peso ma l’idea di sottoporvi a un regime alimentare esageratamente restrittivo vi terrorizza? Rincuoratevi, siete in buona compagnia!
Considerando l’importanza che l’aspetto fisico e la cura del corpo rivestono nella nostra società, sono sempre più numerose le persone che pur di raggiungere il tanto ambito peso forma sarebbero disposte a tutto, anche a sottoporsi alle diete più ferree. Eppure queste tipologie di diete nel lungo periodo si dimostrano spesso fallimentari, soprattutto perché le eccessive rinunce a tavola non portano mai nulla di buono. In realtà, il miglior modo per dimagrire senza dieta è mangiare meno facendo tutti i pasti principali e mettendo in pratica alcune utili strategie. Quali? Scopriamole insieme.

Accelerate il metabolismo

Accelerare il metabolismo è senza dubbio un’arma vincente per bruciare più calorie e perdere peso senza troppe rinunce. Distribuendo equamente i pasti durante l’arco della giornata, privilegiando alcuni specifici alimenti come, ad esempio, le spezie e il tè verde, e praticando una regolare attività fisica che preveda un intenso lavoro muscolare sarà più semplice riattivare il metabolismo basale e tornare in forma. Per approfondire vi invito a leggere l’articolo Metabolismo lento? Scopriamo come riattivarlo.

Mangiate cibi termogenici

I cibi termogenici, più comunemente chiamati cibi brucia-grassi, sono in grado di indurre la termogenesi e bruciare un elevato quantitativo di calorie soltanto per essere assimilati e digeriti. Provate quindi a insaporire i vostri piatti con i cibi piccanti, in particolare il peperoncino che oltretutto contiene la capsaicina, un alcaloide in grado di aumentare notevolmente il tasso metabolico. Altri alimenti che, se combinati correttamente, possono aumentare l’effetto termogenico dei vostri piatti sono le carni bianche come pollo e tacchino, i crostacei, i frutti di mare, il bianco dell’uovo, le verdure ricche di acqua come broccoli e sedano, gli asparagi, le cipolle, le mele, le pere e il succo di pompelmo.

Mangiate cibi sazianti

Se soffrite di continui attacchi di fame e non sapete come controllarli, i cibi sazianti potrebbero esservi di aiuto. Puntate dunque sugli alimenti ricchi di fibre e con un alto indice di sazietà come la frutta fresca, i legumi e le verdure, in particolare lattuga, fagiolini, broccoli e zucchine, che pur avendo poche calorie contribuiscono a eliminare il senso di fame facendovi sentire appagati.

Utilizzate il glucomannano

Questa fibra vegetale, indicata per promuovere il dimagrimento e combattere la stitichezza, ha la capacità di attenuare il senso di fame e ridurre notevolmente l’assorbimento di grassi e zuccheri che vengono poi intrappolati all’interno di una soffice massa gelatinosa formata nell’intestino dal glucomannano stesso. Ovviamente, come per tutti i rimedi naturali, vale la regola di non esagerare poiché non mancano gli effetti collaterali legati all’assunzione di quantità eccessive di glucomannano, come diarrea, meteorismo e mal di stomaco.

Ristabilite il naturale equilibrio intestinale

La pancia gonfia è generalmente un sintomo di un intestino pigro e appesantito. Tale problema può essere risolto aiutando l’intestino nelle sue funzioni naturali, ad esempio, assumendo ogni giorno un cucchiaino di probiotici a stomaco vuoto. Se il gonfiore aumenta dopo i pasti è invece importante prestare particolare attenzione ad alcuni alimenti che accrescono la produzione di gas come i cavoli, le cipolle, i legumi, i peperoni, le bevande gassate e gli alcolici.

Camminate o correte

La camminata o la corsa, a seconda del grado di preparazione e della costanza, aiutano a mantenere una buona forma fisica e non certo a perdere peso. In generale queste attività sono consigliate per chi, una volta persi i chili in esubero, desidera mantenere il giusto peso forma senza strapazzarsi. Quindi, se volete mantenervi in forma senza troppa fatica, dite addio alla sedentarietà!

Lavorate sulla mente

E se il problema è la fame nervosa? In tal caso l’unico modo per perdere peso è lavorare sulla mente ancora prima che sul corpo. Infatti, solo una volta che imparerete a distinguere la fame emotiva da quella fisiologica potrete risolvere i problemi che vi spingono verso il cibo e pianificare finalmente la vostra remise en forme. Il bisogno irrefrenabile dell’abbuffata mattutina, pomeridiana o notturna può essere contrastato solo se riuscirete a combattere il primo impulso di fame nervosa ma per riuscirci dovrete prima analizzare i motivi psicologici che vi spingono a farlo, risolvendo diversamente i vuoti interiori o affettivi che generalmente cercate di colmare con il cibo.

Tutto chiaro?

Annunci

Autore: Milena Usai

Curiosa per natura, chiacchierona per diletto, web writer per lavoro e mamma di un meraviglioso bambino. Dopo 7 anni di "onorata carriera", soprattutto come ghost writer per blog e testate online di salute e benessere, ho deciso di aprire un sito web sullo stesso tema per condividere le conoscenze acquisite e proporre in modo semplice e spesso ironico uno stile di vita orientato al benessere. Qualcos'altro? Ah sì, sono un’appassionata di viaggi e una grandissima amante dei dolci, ma la mia Sardegna e il gateau di mandorle vincono sempre a mani basse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...