Haloterapia: benefici e controindicazioni

haloterapiaAvete mai sentito parlare di haloterapia? Utilizzata già nel medioevo per curare chi era affetto da patologie respiratorie, l’haloterapia altro non è che una terapia naturale basata sulla somministrazione per via inalatoria di cloruro di sodio medicale micronizzato, cioè di sale di roccia purissima. Ma quali sono i suoi effetti benefici? E le controindicazioni? Scopriamolo insieme!

Haloterapia: benefici

L’haloterapia viene utilizzata principalmente per la cura di malattie del sistema respiratorio, quindi in caso di otite, sinusite, tosse, asma e disturbi broncopolmonari, ma anche per la cura di diverse patologie cutanee come la psoriasi, l’eczema e le irritazioni di varia origine. Inoltre la terapia del sale può essere utile per chi soffre di problemi di circolazione, malattie reumatiche, disfunzioni metaboliche, patologie dell’apparato gastrointestinale, allergie e stress. Numerosi studi clinici hanno, infatti, evidenziato che il cloruro di sodio medicale inalato ha molteplici effetti, nello specifico: antibatteriologico, antinfiammatorio, immunomodulatore,  iposensibilizzante e mucolitico. Di conseguenza, in un periodo storico-sociale in cui lo stress, l’ansia e la velocità la fanno da padroni, questa terapia potrebbe essere un valido aiuto per tanti poiché, oltre a indurre una naturale disintossicazione e a migliorare la respirazione con una minor tendenza a raffreddarsi e influenzarsi, migliora il sonno, la meditazione e il rilassamento e aumenta l’attenzione, la concentrazione e la produttività lavorativa. Quello che ci vuole, insomma, per chi conduce una vita frenetica.

Haloterapia: controindicazioni

Prima di sottoporsi a un trattamento di haloterapia è consigliato parlarne con il medico, poiché la terapia del sale è fortemente sconsigliata in caso di:

  • grave ipertensione arteriosa;
  • infezioni accompagnate da febbre;
  • insufficienza cardiaca;
  • intossicazioni e malattie sistemiche scompensate;
  • patologie tumorali;
  • sanguinamenti;
  • tubercolosi.

Per tutti gli altri non esistono controindicazioni. Ciò nonostante le sedute consigliate sono in genere una decina, da effettuare in giorni consecutivi  e da ripetere, a seconda della gravità del problema, dopo un periodo di sospensione di almeno 30 giorni.

Haloterapia: trattamenti e informazioni

I trattamenti di haloterapia vengono eseguiti in grotte artificiali collocate all’interno di centri benessere, la maggior parte dei quali si trovano nel nord Italia.  All’interno delle grotte artificiali il tasso di umidità è del 40-60% con una temperatura di 18-24 gradi; ogni seduta ha una durata di 45 minuti, che equivale a 3 giorni di mare, e i costi sono davvero contenuti. Inoltre il trattamento è indicato per adulti e bambini, mentre in alcuni centri è anche disponibile una versione veterinaria. Non male, vero?

Annunci

Autore: Milena Usai

Curiosa per natura, chiacchierona per diletto, web writer per lavoro e mamma di un meraviglioso bambino. Dopo 7 anni di "onorata carriera", soprattutto come ghost writer per blog e testate online di salute e benessere, ho deciso di aprire un sito web sullo stesso tema per condividere le conoscenze acquisite e proporre in modo semplice e spesso ironico uno stile di vita orientato al benessere. Qualcos'altro? Ah sì, sono un’appassionata di viaggi e una grandissima amante dei dolci, ma la mia Sardegna e il gateau di mandorle vincono sempre a mani basse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...